La musica segreta della creazione e il cuore attento di Elio Fiore

 

Il 19 luglio 1943 il bombardamento alleato sventrò Roma. Tra i superstiti, sotto le macerie, c’era un bambino che non avrebbe dimenticato quell’orrore trasformandolo nel cuore della propria poesia, verticalmente orientata a sondare le origini del male.

Quel bambino era Elio Fiore (1935-2002), poeta grande e dimenticato, dalla luce francescana, dai versi cristallini capaci di vedere “chiaro nella notte triste”, come quelli dell’amico Ungaretti, che si adoperò per portarlo fuori dall’anonimato introducendo la sua prima raccolta con bellissime parole:

«Se poesia è bruciare di passione per la poesia, se è vocazione ansiosa, tormentosa a svelare nella parola l’inesprimibile, nessuno è più poeta di Fiore…»

© Alessandro Rivali su ilsussidiario.net, 29.03.2016

🌺🌺🌺🌺🌺

Cari Amici,

nel 2002 il poeta Elio Fiore ci diceva il suo ‘arrivederci all’eternità’. Sono trascorsi vent’anni ma la sua voce poetica non si è spenta. Vive ancora. Vive nei suoi versi. Vive nella memoria di chi lo ha conosciuto, lo ha apprezzato e gli ha voluto bene.

Fra poco uscirà un mio libro a lui dedicato, proprio nel ventennale della sua morte. Ve ne parlerò più avanti, quando sarà in libreria. Ora invece voglio proporvi alcune delle sue poesie e i pensieri dei critici che hanno scritto su di lui.

🌷 «Essere poeta, per Elio, significava custodire un piccolo spazio di luce e di bellezza in un mondo altrimenti dominato dalle tenebre e dall’orrore», ha detto di lui Alessandro Zaccuri.

👉 Se vi siete persi i post precedenti cercateli su questo blog.

📚 L’Opera Poetica di Elio Fiore è pubblicata dalle Edizioni Ares (a cura di Silvia Cavalli, con prefazione di Alessandro Zaccuri)

CHI SONO

Mi chiamo Maria Amata Di Lorenzo e sono un’autrice di romanzi e di storie per il teatro e il cinema. Ho scritto anche biografie, testi di saggistica e poesie. I miei libri fino a oggi sono stati tradotti in numerose lingue: inglese, francese, portoghese, spagnolo, polacco, turco, ceco e sloveno.

Ho lavorato per più di vent’anni come giornalista e come autrice e consulente editoriale, e ho diretto corsi di scrittura creativa. Laureata in Lettere Moderne, dopo aver studiato presso la Scuola di Giornalismo di Urbino, mi sono specializzata in Marketing e Comunicazione e successivamente ho approfondito il campo della cosiddetta “relazione d’aiuto”, studiando psicologia e counseling, medicina naturale, psicobiologia e psicosomatica, arteterapia e scrittura creativa.

Mi occupo di spiritualità e crescita personale integrale. Per regalare alla tua anima spazi di riflessione e di bellezza ho aperto il mio blog: si chiama “Il posto delle anime sensibili”. Ho aperto questo luogo nel web per costruire ponti di amicizia, e per questo ho voluto creare anche la mia newsletter: ti accompagnerà lungo il cammino – bello e difficile – della vita con piccoli semi di felicità, consigli, novità, riflessioni sempre in punta di penna. Ti iscrivi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.